in

Blockchain apre la strada al movimento Clean Ocean di Green Startup

  • La startup verde, Oceans and Us, prevede di lanciare una nuova criptovaluta e 10.000 NFT per la pulizia degli oceani.
  • Oceans and Us collaborerà con l’artista NFT Vesa per raccogliere 1,2 milioni di dollari
  • Per questa iniziativa, collaborerà con 100 marchi di soluzioni sostenibili in MENA.

Oceans and Us, una startup con sede a Dubai, sta pianificando di raccogliere fondi lanciando una nuova criptovaluta e vendendo 10.000 token generativi non fungibili (NFT) per ripulire la plastica dagli oceani a livello globale. La società prevede di collaborare con l’artista NFT Vesa Kivinen, popolarmente conosciuta come VESA nello spazio dell’arte criptata, per raccogliere fondi da 1,2 milioni di dollari.

Per aumentare la consapevolezza e i fondi per costruire barche che puliscono gli oceani, questa organizzazione senza scopo di lucro (ONG) cerca di collaborare con 100 marchi che promuovono soluzioni e prodotti sostenibili in tutta MENA, comprese alcune delle aziende leader degli Emirati Arabi Uniti come Landmark Group. Ciò consentirà agli acquirenti e ai proprietari di NFT di usufruire di vantaggi e sconti su questi marchi partner selezionati.

La startup ha confermato che sta lavorando con Maraked Applied Sciences, un’agenzia tecnologica con sede negli Emirati Arabi Uniti, per creare barche autonome e autonome alimentate dall’intelligenza artificiale che aiuteranno a eliminare la plastica dagli oceani.

Joel Michel, l’imprenditore seriale e fondatore di questa startup green, ha dichiarato:

La sostenibilità è un ecosistema e gli NFT funzionano come un gateway.

Ha aggiunto: “L’acquisto di un NFT consente alle persone di prendere posizione e prendere parte a un metodo pratico. Il concetto è che tutto questo si sieda sulla blockchain che è chiaro in modo che ogni singolo biglietto verde investito possa essere visto chiaramente nel posto in cui va”.

“Il fattore più importante che desideriamo chiarire è il trasporto di plastica che acquisiamo di nuovo a terra in modo che possa essere riutilizzato”, ha inoltre affermato.

Per sbarazzarsi dei milioni di tonnellate di plastica che contaminano gli oceani del mondo, il team di Oceans and Us sta lavorando con vari partner per progettare e scalare progetti blockchain. Con questa recente iniziativa, l’azienda è determinata a ripulire il 90% dell’inquinamento da plastica galleggiante dagli oceani di tutto il mondo.

Written by Madalin

Lascia un commento

GIPHY App Key not set. Please check settings

    Prezzo ETH più basso in 14 mesi; Paura estrema tra gli investitori

    Tre monete crittografiche a cui prestare attenzione nell’attuale mercato ribassista