in

Corte dei conti salvadoregna per indagare sugli acquisti di bancomat Bitcoin del governo, costruzione del chiosco Chivo

Secondo i rapporti provenienti dalla Corte dei conti salvadoregna, l’organismo di regolamentazione sta pianificando di indagare sugli acquisti di bancomat (ATM) bitcoin del governo e sulla costruzione di chioschi Chivo. L’indagine segue la recente protesta in El Salvador contro l’adozione del bitcoin mentre la folla ha dato fuoco a un bancomat bitcoin.

Il gruppo per i diritti umani Cristosal presenta una denuncia contro il regime di Nayib Bukele

Il 15 settembre, un folto gruppo di manifestanti è sceso in piazza a San Salvador per protestare contro la nuova legge sui bitcoin attuata dal presidente salvadoregno Nayib Bukele. Non è la prima volta che ci sono proteste contro la legge, ma questa volta intorno a un bancomat bitcoin è stato dato alle fiamme. A seguito della protesta, la Corte dei conti di El Salvador sta esaminando una denuncia sugli acquisti di bitcoin ATM del regime di Bukele e sulla costruzione di chioschi. UN documento è stato testimoniato dal personale di Reuters e la denuncia è stata presentata da un’organizzazione per i diritti umani e la trasparenza chiamata Cristosal.

La denuncia presentata da Cristosal alla Corte dei conti salvadoregna è contro sei membri del consiglio di amministrazione del Bitcóin Trust. Inoltre, la denuncia è anche contro la segreteria salvadoregna del Commercio e degli Investimenti e membri dei ministeri delle Finanze e dell’Economia.

Alex Gladstein, chief strategy officer della Human Rights Foundation (HRF), discute i pro e i contro legati alla nuova legge sul corso legale dei bitcoin. L’intero thread Twitter del rappresentante della HRF Gladstein sull’argomento si può leggere qui.

La Corte dei conti (CoA) afferma che la denuncia è stata ricevuta il 10 settembre, cinque giorni prima della protesta, e ha dato fuoco all’ATM. Il CoA può imporre sanzioni contro i funzionari del governo salvadoregno. Il presidente salvadoregno Nayib Bukele è stato chiamato dittatore ed è stato già indagato.

Cristosal afferma che il reclamo CoA è stato accettato

Ad esempio, a maggio il New Ideas Party di Bukele ha licenziato diversi membri della Corte Suprema e il procuratore generale. Venti istituzioni governative legate all’amministrazione Bukele erano indagate per manipolazione e corruzione. Poi ha licenziato tutti coloro che erano coinvolti nelle indagini. La testata giornalistica El Faro ha anche accusato Bukele di aver negoziato segretamente un accordo con Mara Salvatrucha, la banda più potente di El Salvador. L’ultima indagine scaturita dal CoA e Cristosal rileva che avverrà un’analisi della situazione bitcoin.

Il presidente salvadoregno Nayib Bukele è considerato un “dittatore” ed è stato definito in questo modo da molti leader globali e agenzie di stampa. Bukele è stato accusato di essere amico della più grande gang salvadoregna Mara Salvatrucha e i membri della famiglia di Bukele sono stati recentemente accusati di voler lanciare una stablecoin.

“Dopo aver accolto il reclamo, procederà all’esecuzione del rapporto di analisi legale e, in modo tempestivo, lo trasmetterà al Coordinamento generale dell’audit”, osserva il documento del CoA esaminato da Reuters. Il notiziario ha spiegato che una fonte anonima di Cristosal afferma che la denuncia scritta al CoA “è stata accettata”. Inoltre, il CoA ha il potere di avviare un procedimento penale se l’indagine sugli acquisti di bitcoin ATM e sulla costruzione del chiosco scopre elementi sospetti.

Cosa ne pensi della denuncia di Cristosal e del CoA che avvia un’indagine sugli affari bitcoin del regime di Bukele? Facci sapere cosa ne pensi di questa situazione nella sezione commenti qui sotto.

Tag in questa storia

Alex Gladstein, Bitcoin, Bitcoin Law, Bitcoin Protest, Bitcoin Tender, Bitcoin Tender Law, BTC tender law, CoA, Corruzione, Corte dei conti, Cristosal, Dittatore, El Salvador, Presidente di El Salvador, HRF, Human Rights Foundation, Nayib Bukele, Nayib Bukele legge gara d’appalto, protestando contro la legge gara d’appalto, manifestanti, Gruppo di resistenza, Corte dei conti salvadoregna, salvadoregni, Corte suprema

Crediti immagine: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. NotizieCrypto.it non fornisce consulenza in materia di investimenti, fiscali, legali o contabili. Né la società né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causati o presumibilmente causati da o in connessione con l’uso o l’affidamento su qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Written by Macesanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Maxim Magazine lancia il suo mercato NFT insieme a xSigma, una sussidiaria del Nasdaq: ZKIN

Dopo che i membri della Fed hanno rivelato scambi di azioni da un milione di dollari, Powell della Fed avvia un’indagine sull’etica