in

EOS Network Foundation cerca l’aiuto della comunità nella causa in corso

  • ENF ha pubblicato un aggiornamento sul procedimento contenzioso B1.
  • ENF chiede l’aiuto della comunità EOS per la raccolta delle prove.
  • Il CEO di ENF eletto dalla comunità, Yves La Rose, ha pubblicato su Twitter la questione.

In linea con la causa da 4,1 miliardi di dollari in corso contro Block.one, la EOS Network Foundation (ENF) ha pubblicato un nuovo aggiornamento relativo al contenzioso esistente. ENF sta cercando il supporto della comunità EOS nella raccolta di prove per rafforzare il caso.

Inoltre, alla community viene chiesto di inviare le proprie esperienze personali o di lavoro con Block.one, EOS o EOS VC. Inoltre, il team ENF garantisce che tutte le richieste verranno esaminate; tuttavia potrebbe non ricevere risposta.

In un tweet creato da Yves La Rose, il CEO “eletto dalla comunità” ha rivelato di aver ricevuto innumerevoli richieste da parte di coloro che li supportano. La Rose ha inoltre affermato che manterranno aggiornata l’intera comunità man mano che l’indagine procede.

Era lo scorso 10 febbraio quando ENF ha annunciato che avrebbe avviato un contenzioso formale contro gli sviluppatori originali di EOS, Block.one. Secondo un post sul blog, ENF ha spiegato che “Block.one non ha mantenuto la parola data in merito alle promesse passate e che di conseguenza sia la comunità che i singoli utenti di EOS sono stati danneggiati”.

Ciò ha portato a molteplici discussioni tra le due parti che si sono svolte a novembre e dicembre 2021. Tuttavia, ENF afferma che Block.one si è allontanato da questi negoziati. Di conseguenza, gli EOS Block Producers hanno ritenuto necessario congelare il vesting di tutti i token EOS che Block.one avrebbe dovuto ricevere.

Inoltre, La Rose ha anche notato che l’ENF prevede di rivedere tutte le potenziali azioni legali per acquisire “$ 4,1 miliardi di danni”.

Nel frattempo, per coloro che intendono prendere parte al processo di raccolta delle prove, ENF ha implementato alcune regole:

  • L’Informativa sulla privacy di EOS Network Foundation deve essere rivista e concordata.
  • Non sono ammessi commenti diffamatori o fuorvianti.
  • Gli invii di contenuti devono essere brevi e al punto.
  • È necessario allegare screenshot, collegamenti e/o riferimenti pertinenti.
  • La EOS Network Foundation riceverà una licenza royalty-free per ricercare i commenti ed eventualmente pubblicarli con o senza modifiche.

Written by Madalin

Lascia un commento

GIPHY App Key not set. Please check settings

    Vitalik Buterin di Ethereum affronta critiche a causa del suo sondaggio sulle richieste di Twitter

    Hashstack Finance si assicura $ 1 milione per lo sviluppo di protocolli aperti