in

“Felice di restituire il prestito Voyager”, afferma Alameda Research


Notizie DeFi

  • Alameda Research, la società di trading di criptovalute cofondata da Sam Bankman-Fried, deve a Voyager Digital Holdings 377 milioni di dollari in prestiti.
  • Voyager Digital ha firmato un accordo di prestito da 500 milioni di dollari con Alameda Ventures per una linea di credito revolving in Bitcoin e USDC.
  • Al 22 giugno, il 9,5% delle azioni di Voyager Digital era controllato da Alameda Research e dal suo fondo di rischio Alameda Ventures.

Alameda Research ha twittato che è felice di restituire il prestito Voyager Digital e recuperare la sua garanzia “ogni volta che lavora per Voyager”. In precedenza, il fallimento di Voyager Digital deposito ha mostrato che Alameda Research deve alla Voyager quasi 377 milioni di dollari.

Secondo le fonti, Alameda Ventures e Voyager Digital hanno stipulato un accordo di prestito per una linea di credito revolving di $ 500 milioni in Bitcoin e USDC. Le due società hanno anche un accordo di partnership strategica in cui Alameda Research fornirà liquidità allo scambio di Voyager. Al 22 giugno, il 9,5% delle azioni Voyager Digital era di proprietà di Alameda Research e del suo fondo di rischio Alameda Ventures.

Inoltre, mercoledì, Voyager ha dichiarato bancarotta ai sensi del Capitolo 11 a New York dopo che è stato rivelato che doveva 650 milioni di dollari a Three Arrows Capital (3AC), una società di criptovalute in bancarotta. Il deposito del tribunale ha mostrato che 3AC è il più grande creditore di Voyager, seguito da Alameda Research.

FTX ha appena esteso una linea di credito revolving di 250 milioni di dollari a un’altra azienda esposta a 3AC, BlockFi.

Voyager Digital Holdings è un broker e custode di asset digitali che consente agli utenti di acquistare, vendere e scambiare criptovalute. L’azienda è stata fondata nel 2018 e ha sede a New York City.

Alameda Research è una società di trading di criptovalute fondata nel 2017. L’azienda ha sede a San Francisco ed è co-fondata da Sam Bankman-Fried.

L’inverno delle criptovalute sembra mettere in ginocchio l’intera comunità poiché alcune attività di criptovaluta cessano le operazioni, alcune dichiarano bancarotta e altre ancora interrompono le loro offerte.

Voyager ha chiarito che si stanno concentrando sulla salvaguardia delle risorse e sulla massimizzazione del valore per tutti i clienti. Ciò fa seguito al divieto formale di ritiro di Voyager, annunciato venerdì. Si ritiene che i problemi di 3AC siano la fonte del problema.

Written by Madalin

Lascia un commento

GIPHY App Key not set. Please check settings

    Bitcoin aumenterà entro la seconda metà del 2022: afferma l’analista

    LunarCrush rivela che Solana è cresciuta socialmente l’anno scorso