in

Google aiuterà la piattaforma di risorse digitali Bakkt a presentare le criptovalute a milioni di consumatori

La piattaforma di risorse digitali Bakkt ha annunciato una partnership con Google “per presentare le risorse digitali a milioni di consumatori”. Con la partnership, Bakkt afferma che i consumatori trarranno vantaggio dalla “estensione e dall’accesso” alle criptovalute.

Google collabora con Bakkt per espandere l’accesso dei consumatori alle criptovalute

La piattaforma di risorse digitali di Intercontinental Exchange, Bakkt, ha annunciato venerdì di aver stretto una partnership con Google “per presentare le risorse digitali a milioni di consumatori”. Formando una partnership con Google, Bakkt ha dichiarato:

I consumatori beneficeranno di una portata più ampia e dell’accesso alle risorse digitali.

Lanciato nel 2018 da Intercontinental Exchange Inc., la società madre della Borsa di New York (NYSE), Bakkt consente alle istituzioni e ai consumatori di acquistare, vendere, archiviare e spendere risorse digitali, comprese le criptovalute.

Bakkt ha spiegato che “gli utenti saranno in grado di aggiungere la loro carta di debito Visa Bakkt virtuale in Google Pay per acquistare beni e servizi di tutti i giorni online, in negozio o ovunque sia accettato Google Pay”. Le criptovalute, come il bitcoin, verranno convertite in valuta fiat affinché questi pagamenti avvengano, ha chiarito la società.

Diverse altre piattaforme di criptovaluta hanno aggiunto Google Pay, tra cui Bitpay e l’exchange di criptovalute Coinbase quotato al Nasdaq. Il primo ha aggiunto Google Pay per i titolari di carte statunitensi per spendere criptovalute ad agosto, mentre il secondo ha consentito agli utenti di Coinbase Card di pagare tramite Apple Pay e Google Pay a giugno.

Bakkt e Google Cloud

Inoltre, Bakkt ha affermato di aver selezionato Google Cloud come provider cloud preferito. La società commercializzerà le sue soluzioni basate su Google Cloud ai principali rivenditori e commercianti negli Stati Uniti Bakkt prevede inoltre di sfruttare gli strumenti di Google Cloud per creare nuove analisi insieme all’intelligenza artificiale (AI), all’apprendimento automatico (ML) e alla funzionalità di geolocalizzazione sulla sua piattaforma .

Il CEO di Bakkt, Gavin Michael, ha affermato: “Questa partnership è una testimonianza della forte posizione di Bakkt nel mercato delle risorse digitali, per consentire ai consumatori di godere delle proprie risorse digitali in tempo reale, in modo sicuro e affidabile”.

Kirsten Kliphouse, presidente di Google Cloud per il Nord America, ha commentato:

Siamo orgogliosi di aiutare Bakkt ad accelerare e scalare la disponibilità delle loro soluzioni innovative, alimentate dalle nostre tecnologie.

Cosa ne pensi di Google e Bakkt che rendono le criptovalute più accessibili ai consumatori? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Crediti immagine: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non si tratta di un’offerta diretta o di una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. NotizieCrypto.it non fornisce consulenza in materia di investimenti, fiscali, legali o contabili. Né la società né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causati o presumibilmente causati da o in connessione con l’uso o l’affidamento su qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Written by Macesanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il parlamento russo prenderà in considerazione le restrizioni per gli investitori di criptovalute non qualificati

Crypto Exchange Binance termina alcuni servizi in Sud Africa dopo l’avvertimento del regolatore