in

Il parlamento russo prenderà in considerazione le restrizioni per gli investitori di criptovalute non qualificati

La criptovaluta può essere piuttosto complicata per alcuni e i legislatori in Russia pensano di dover contemplare restrizioni per gli investitori privati. Secondo un alto rappresentante del legislatore, il parlamento russo deve fornire loro la “massima protezione” contro i rischi.

I membri del parlamento russo cercano protezione per i cittadini che investono in criptovalute

I deputati della Duma di Stato, la camera bassa del parlamento russo, stanno pensando di introdurre alcune restrizioni legali sui fondi che gli investitori non qualificati possono mettere in criptovalute. Anatoly Aksakov, presidente della commissione parlamentare per i mercati finanziari, ha rivelato l’intenzione durante una conferenza internazionale sulla protezione dei consumatori per gli utenti dei servizi finanziari, ha riferito Interfax.

Il parlamento russo prenderà in considerazione le restrizioni per gli investitori di criptovalute non qualificati
Anatoly Aksakov

Si stanno spendendo miliardi di dollari per l’acquisizione di criptovalute, ha osservato Aksakov nella sua dichiarazione sottolineando i grandi rischi ma anche i grandi ritorni associati a questo tipo di investimento. Ha poi sottolineato che “le risorse digitali sono oggetto della nostra attenzione”, insistendo sulla necessità che i legislatori adottino disposizioni che tutelino le persone “non qualificate” da “investimenti sconsiderati”.

L’alto membro della Duma ha sottolineato che i deputati russi esamineranno i modi per garantire la “massima protezione” per i cittadini che investono in valute digitali e risorse simili. Come nuovo strumento finanziario, la criptovaluta può essere piuttosto complicata per gli investitori non qualificati, ha sottolineato Anatoly Aksakov nel suo discorso ai partecipanti al forum.

Questa non è la prima volta che le autorità di Mosca discutono di restrizioni su quanto le persone comuni dovrebbero essere autorizzate a investire in criptovalute. Lo scorso ottobre, la Banca di Russia ha proposto un limite annuo di 600.000 rubli (8.300 dollari al momento della stesura) chiedendo l’opinione pubblica sulla soglia.

La restrizione doveva essere incorporata nella legge “On Digital Financial Assets” entrata in vigore il 1 gennaio di quest’anno. Il capo della commissione per i mercati finanziari della Duma non ha approfondito le misure legislative a cui si riferisce ora.

La banca centrale russa, nota per la sua posizione intransigente sui regolamenti sulle criptovalute, ha dichiarato a luglio che l’acquisto di strumenti finanziari legati a criptovalute “comporta maggiori rischi di perdite per le persone che non hanno esperienza e conoscenza sufficienti”.

L’autorità monetaria ha emesso l’avvertimento come parte di a raccomandazione per gli scambi russi per impedire la negoziazione di titoli nazionali o esteri, i cui pagamenti di dividendi dipendono dalle criptovalute. La banca ha elencato specificamente i prodotti legati ai prezzi delle risorse digitali, alle variazioni degli indici crittografici e al costo dei derivati ​​crittografici.

Pensi che il parlamento russo adotterà dure restrizioni per gli investitori di criptovalute non qualificati? Dicci nella sezione commenti qui sotto.

Tag in questa storia

Anatoly Aksakov, Presidente, Cripto, attività crittografiche, investimenti crittografici, Criptovalute, Criptovaluta, deputati, Attività digitali, Valute digitali, Duma, strumenti finanziari, Comitato per il mercato finanziario, Investimenti, Investitori, Legge, legislatori, Legislazione, membri, investitori non qualificati , parlamento, investitori privati, restrizioni, Russia, russo, parlamento russo, Duma di Stato, investitori non qualificati

Crediti immagine: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non si tratta di un’offerta diretta o di una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. NotizieCrypto.it non fornisce consulenza in materia di investimenti, fiscali, legali o contabili. Né la società né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causati o presumibilmente causati da o in connessione con l’uso o l’affidamento su qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Written by Macesanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meme Crypto Shiba Inu sale alle stelle — SHIB sale del 230% in una settimana, la balena acquista 6 trilioni di token

Google aiuterà la piattaforma di risorse digitali Bakkt a presentare le criptovalute a milioni di consumatori