in

L’ICI di Bucarest della Romania collabora con Elrond per i domini decentralizzati e il mercato NFT

  • ICI Bucarest annuncia che sta lavorando su un mercato istituzionale NFT.
  • L’istituto sta inoltre creando un Domain Name System decentralizzato (DNS/TLD).
  • Il Sistema nazionale per gli emittenti e gli asset digitali sarà il primo del suo genere in Romania.

L’Istituto nazionale rumeno per la ricerca e lo sviluppo in informatica – ICI Bucarest (ICI) – annuncia che sta attualmente lavorando alla costruzione di un mercato NFT istituzionale e di un sistema di nomi di dominio decentralizzato (DNS/TLD). Questi saranno basati sulla blockchain Elrond Network altamente scalabile e carbon-negativa.

Il team dietro i progetti afferma che entrambe le iniziative sono le prime del loro genere nell’Unione europea. In particolare, sono stati sviluppati in parallelo da esperti dell’ICI Bucarest in collaborazione con gli sviluppatori di Elrond Network.

Condividendo le sue opinioni con Notizie Crypto, Adrian Victor Vevera, direttore generale di ICI Bucarest, ha dichiarato:

L’obiettivo è far evolvere la collaborazione tra cittadini e istituzioni utilizzando un moderno framework digitale. Le tecnologie Web3 possono trasformare la pubblica amministrazione e aiutare le sue istituzioni e i suoi processi a fare un balzo in avanti in termini di efficienza e velocità, diminuendo i costi, le spese generali e le eccessive attività burocratiche.

Il Sistema nazionale per gli emittenti e gli asset digitali sarà il primo del suo genere in Romania e probabilmente nell’Unione Europea. Viene creato come un mercato istituzionale pubblico per le risorse digitali che utilizzerà l’identità decentralizzata basata su blockchain e la tecnologia dei token non fungibili (NFT) per digitalizzare, accedere, trasferire e archiviare documenti ufficiali, atti di proprietà o vari certificati.

Nel loro formato crittograficamente protetto, i documenti manterranno la loro validità e utilità, mentre circolano a velocità più elevate, costi ridotti e maggiore sicurezza. Questo formato standardizzato semplificherà l’integrazione con i nuovi sistemi e fungerà da facilitatore per la piena trasformazione digitale della pubblica amministrazione e della governance.

ICI sta anche cercando di sfruttare la rete scalabile Elrond per costruire un Domain Name System (DNS) decentralizzato e domini di primo livello (TLD).

Implementando questo livello essenziale per la comunicazione digitale in cima alla rete di 3200 validatori di Elrond, ICI sta cercando di rafforzare la sicurezza e la disponibilità di risorse pubbliche critiche superando i limiti dei sistemi DNS e TLD legacy, nonché le potenziali vulnerabilità esistenti del vera e propria architettura centralizzata.

“L’intersezione tra governance e tecnologia crea un universo di opportunità per far progredire la società”, ha affermato Beniamin Mincu, CEO di Elrond Network. Ha aggiunto: “È il momento giusto per prendere l’iniziativa insieme ai nostri partner di ICI e incorporare le innovazioni di Elrond Web3 nella prossima generazione di quadri nazionali e istituzionali”.

Written by Madalin

Lascia un commento

GIPHY App Key not set. Please check settings

    I market maker hanno utilizzato bot per vendere BTC su Coinbase

    Celsius emette un piano di ripresa nel mezzo di un tentativo di compressione breve condotto dalla comunità