in

New York NFT lascia i partecipanti infettati da COVID-19

Foglie NFT
Notizie NFT

    • NFT.NYC ha ospitato una conferenza di tre giorni per la comunità NFT.
    • Molti casi di nuovo COVID-19 sono stati segnalati in seguito su Twitter.
    • Durante l’evento erano presenti oltre 15.000 artisti e appassionati e 1.500 relatori.

NFT New York City (NFT.NYC) ha organizzato una conferenza di tre giorni che ha riunito la comunità NFT a New York per dibattiti, conferenze e workshop fino al 20-23 giugno 2022. Il programma è stato affascinante e di successo. Tuttavia, ha trasmesso un virus alle persone.

Diverse fonti hanno riferito che molti partecipanti hanno contratto la malattia di Coronavirus (COVID-19) dopo l’evento. Molti utenti di Twitter condividono le loro testimonianze sulla situazione e c’è un invito generale a tutti coloro che hanno partecipato all’evento per effettuare il test COVID.

All’inizio del 18 giugno, un utente verificato, Satvik Sethi, ha fatto appello al pubblico, dicendo che coloro con sintomi covid o simili al covid dovrebbero, nell’interesse di tutti, non partecipare all’evento NFT.NYC. Ha aggiunto: “Non importa se ti stai mascherando o ti aspetti che gli altri vengano vaccinati. esistono persone immunocompromesse e le persone vaxxate possono ancora diventare portatrici che potrebbero darlo ai loro familiari o membri della comunità locale. sii responsabile e non egoista”.

Abbiamo deciso di voler dare voce alla comunità, che rimane uno dei nostri valori fondamentali oggi.

NFT.NYC è la più grande conferenza NFT al mondo. L’evento di quest’anno presenta più di 15.000 artisti e appassionati e più di 1.500 relatori in più sedi nel cuore di New York. Jodee Rich, co-fondatore di NFT.NYC, ha affermato di aver concepito l’idea di avviare NFT.NYC nel 2018 mentre cenava con Devin Finzer, co-fondatore e CEO di OpenSea.

Written by Madalin

Lascia un commento

GIPHY App Key not set. Please check settings

    TIME, il partner Sandbox per costruire Time Square nel Metaverso

    Gli hedge fund cercano di creare FUD, afferma Ardoino nel thread di Twitter