in

Token digitali e prestiti DeFi possono arrivare alle app di proprietà di Meta

  • Secondo quanto riferito, Meta sta pianificando di implementare servizi di valuta virtuale e finanza decentralizzata (DeFi) nelle app di sua proprietà.
  • Facebook, WhatsApp, Messenger e Instagram sono tra le app che potrebbero essere interessate da questo lancio.
  • Il motivo alla base del passaggio alla valuta digitale è quello di esplorare fonti di reddito alternative man mano che l’interesse per Facebook e Instagram diminuisce.

Secondo quanto riferito, la società madre del gigante dei social media, Meta, sta pianificando di implementare servizi di valuta virtuale e finanza decentralizzata (DeFi) nelle app di sua proprietà. Facebook, WhatsApp, Messenger e Instagram sono tra le app che potrebbero essere interessate da questo lancio.

Secondo un rapporto pubblicato dal Financial Times mercoledì 6 aprile, il motivo alla base del passaggio alla valuta digitale è quello di esplorare fonti di reddito alternative man mano che l’interesse per Facebook e Instagram diminuisce.

Non vi è alcuna affermazione nel rapporto che Meta stia esplorando le tradizionali criptovalute collegate a una rete blockchain, ma invece cercherà di distribuire token controllati centralmente all’interno delle sue app, un po’ come una valuta di gioco. Si ritiene che la società stia anche valutando la possibilità di creare “social token” per i premi di coinvolgimento e “creator coin” per gli influencer.

Il capo della divisione finanziaria di Meta, Stephane Kasriel, ha scritto in un promemoria di gennaio “Stiamo apportando modifiche alla nostra strategia di prodotto e alla road map […] così possiamo dare la priorità alla costruzione per il metaverso e all’aspetto dei pagamenti e dei servizi finanziari in questo mondo digitale”.

La potenziale valuta digitale di Meta è già stata soprannominata “Zuck Bucks” dal nome del CEO di Meta, Mark Zuckerberg, e sarà il mezzo transazionale per il metaverso.

L’incorporazione di valute virtuali nelle app di Meta potrebbe potenzialmente avvenire insieme all’esplorazione dell’azienda nell’integrazione di token non fungibili per Instagram e Facebook. Il rapporto aveva anche suggerito che Meta stesse pianificando di lanciare un programma pilota NFT quest’anno, forse già a maggio.

Written by Madalin

Lascia un commento

GIPHY App Key not set. Please check settings

    Vitalik Buterin dona 1.500 ETH per gli sforzi di difesa dell’Ucraina

    Strike di Jack Maller porta Bitcoin a Walmart, McDonald’s e altri